Come Creare Un Sito Con Wordpress, Fallo In 5 Passi
Home » Wordpress » Creare un sito con WordPress in 5 passi

Creare un sito con WordPress in 5 passi

Se anche tu vuoi creare un sito con WordPress,  provare a guadagnare con un blog, o magari semplicemente possedere il tuo biglietto da visita personale sempre online,  segui con attenzione questo articolo.

Sto per illustrarti nel dettaglio, tutti i passi fondamentali per creare un sito con WordPress di successodall’acquisto dell’Hosting e  del dominio fino alla realizzazione del sito stesso.

Sei Pronto a Realizzare Il Tuo Sito?

Creare un sito con WordPress in 5 passi

 

1. Trovare un Host e acquistare un dominio

Per creare un sito con WordPress, o con qualsiasi altro CMS, il primo passo per tutti coloro che vogliono creare il proprio sito è, trovare un hosting che ospiterà il nostro sito.

Quando compriamo  dominio e hosting, non facciamo altro che acquistare una cartella in un PC chiamato Server, che conterrà tutti i dati del nostro sito.

Tantissime aziende offrono questo servizio di hosting, per citarne alcune tra le più conosciute: SiteGroundTopHost, Aruba, HostingSolutions, Netsons e molti altri.

Trovare un’ azienda che offra un buon host, è davvero fondamentale, ed è il primo passo da compiere per la realizzazione di un sito.

Molti siti, offrono dei pacchetti già pronti per la realizzazione di un sito, che comprendono tutto il necessario (host, database, phpmyadmin..), anche se possono sembrare termini strani per chi li sente per la prima volta, ti assicuro che se seguirai questo articolo con attenzione, avrai la possibilità di imparare come realizzare un sito.

Evita di utilizzare Hosting di scarsa qualità (quelli più economici o addirittura gratuiti), non faresti altro che legarti le ali, prima ancora di spiccare il volo.

Credimi è un piccolo investimento che vale la pena di fare con attenzione. Uno tra i Migliori Hosting in assoluto è Siteground,  leggi l’articolo sul perchè ho scelto di utilizzarlo per il mio sito e perchè dovresti farlo anche tu.

E’ davvero un hosting di elevata qualità, scegli SiteGround ed un giorno mi ringrazierai per questa saggia scelta, lo reputo il Miglior Hosting Web !

Mi ha permesso di aumentare la velocità di caricamento del mio sito, e di conseguenza anche le visite.

Solo per Questo mese in promozione speciale!

Acquista Il Miglior Hosting  Al 65% Di Sconto!

2. Installare un CMS come WordPress

Una volta effettuato l’acquisto, ti verrà inviata una mail contenente tutti i dati di accesso al tuo pannello di controllo (control panel o c panel).

Adesso devi decidere quale CMS (Content Management System), vuoi utilizzare per creare il tuo sito. I CMS sono dei programmi che installati sul server, ti consentono di realizzare un sito e gestirlo in maniera estremamente semplice.

Anche non conoscendo alcun linguaggio di programmazione, sarà possibile realizzare il tuo sito. WordPress, Joomla, Drupal, sono alcuni tra i CMS più popolari, quello che mi sento di consigliarti maggiormente è WordPress, sia per la sua semplicità di utilizzo, per il migliore rendimento nei confronti del SEO, oltre che per la sua adattabilità a qualunque tipologia di sito.

I Migliori Siti Di Hosting Come Siteground, permettono di installare wordpress in pochi click, senza avere alcuna conoscenza specifica.

Se il tuo Hosting non dovesse prevedere l’installazione semplificata con pochi click, allora devi installarlo tu stesso, puoi seguire questa guida per installare WordPress manualmente: >> installare WordPress con Filezilla.

creare-un-sito-con-wordpress

3. Installare un tema per WordPress

Se hai seguito attentamente la guida il cui link trovi al precedente capitolo. Immagino sia riuscito a portare a termine l’installazione di wordpress.

Adesso che abbiamo installato wordpress, (questo fantastico  CMS che ci permette di modificare lo stile ed i contenuti del sito) siamo pronti per il vero e proprio lavoro di realizzazione del sito. Siamo a buon punto! 🙂

Come prima cosa occorrerà installare un tema, altro non è che la veste grafica di un sito. Esistono tanti temi gratuiti, ma se vuoi fare davvero un bel lavoro, ti consiglio di acquistarne uno sul sito themeforest,  come ho fatto io.

Ti garantisco che alla lunga il tuo sito ti  ripagherà pienamente quei 40 euro spesi per il tema.

Clicca Il Pulsante Verde Qui Sotto Per Visualizzare I Temi Più Belli ed Utilizzati

Ecco Una Lista Dei Migliori Temi Per WordPress

4. Creare una rete di contenuti di qualità

Adesso che sai come creare un sito con WordPress. Hai la strada spianata. Se non hai mai utilizzato WordPress, impiega del tempo per “familiarizzare” con esso.

Vedrai che è molto intuitivo e facile da utilizzare. Appena avrai compreso il funzionamento di WordPress, sarà arrivato il momento di cominciare a produrre contenuti di qualità.

Scrivi inizialmente una ventina di articoli ben fatti,  collegati tra di loro con una buona rete di link interni, per migliorare l’esperienza del lettore e aumentarne il tempo di permanenza sul  sito.

Quindi ci occuperemo di aumentare il numero di visitatori al nostro sito. Se non sai come fare leggi questo articolo che spiega i diversi modi per aumentare le visite di un sito web.

 

5. Ottimizzare il nostro sito con i Plugin di WordPress

Per ottimizzare il tuo sito, renderlo più veloce/performante, è possibile e doveroso, installare dei plugin di WordPress che ne migliorano le prestazioni, di questo ne parlo nel mio post sui Plugin di WordPress indispensabili, nel quale spiego quali sono i plugin che devi avere, a cosa servono e in che modo, migliorano le prestazioni del nostro sito.

Iscriviti alla newsletter per rimanere in contatto sulle novità di wordpress e ricevere materiale unico e  di valore.

Se, sei arrivato al punto 5 di questo articolo significa che hai compreso come  creare un sito con wordpress, ti auguro un buon lavoro.

Non ti resta che continuare a produrre contenuti, in maniera regolare nel tempo ed aumentare le visite al tuo sito, “spingendolo” in alto nei motori di ricerca, mediate questi processi di indicizzazione ed in seguito utilizzando tecniche SEO On Page e Off Page .

Se hai qualche dubbio, domanda o curiosità, se questa guida ti è stata di aiuto nella creazione del tuo sito, ti invito a lasciare un commento o condividere il post, grazie.

Per scaricare una guida più dettagliata alla creazione di un sito web, inserisci i tuoi dati nel box qui sotto e scarica gratuitamente la guida che ho preparato per te!

 

 

 

About Daniele

Mi chiamo Daniele, ho ottenuto la qualifica di webmaster, frequentando un corso che mi ha fatto appassionare grandemente al mondo del web. Mi piace imparare ogni giorno cose nuove, e vedere come le novità influenzano i nostri modi di vivere. Appassionato di SEO - Wordpress - Web Marketing.

16 commenti

  1. ciao, vorrei sapere una volta fatto il sito e il dominio e messo on line se è già indicizzato nei motori di ricerca, oppure questo ha dei costi, grazie

    • Ciao Fabrizio, quando crei un sito, esso non é indicizzato, bisogna indicizzarlo seguendo alcune procedure che puoi effettuare tu stesso e che non hanno alcun costo, le quali elencherò presto in un nuovo articolo nella sezione seo. Continua a seguire il sito, anche tramite i social e grazie per il tuo commento 🙂

      • Ciao Daniele, i passi che hai elencato per creare un sito usando WordPress sono chiari, quindi ti chiedo aiuto.
        Per favore potresti farmi un elenco simile dei passaggi necessari a crare un sito visibile in più lingue?
        sfortunatamente non parlo “computerese”, quindi mi spiego meglio, vorrei creare un sito usando wordpress in cui digitando il nome del sito www. … .com il lettore arriva alla homepage dove inserirò delle bandierine (es. italia, uk, russia) per dargli la possibilità di leggere il sito nella sua lingua.
        Come posso fare? devo registrare più domini? come li “connetto”?
        Poi domanda da superinesperto del web, registrando un dominio viene associata anche una casella di posta elettronica?
        Attendo curioso la tua risposta!
        Grazie mille per l’aiuto!

        • Ciao Stefano ed innanzitutto grazie per il tuo commento. Per creare un sito multilingua, non posso scriverti la procedura nel commento(sarebbe troppo lunga), ma posso scrivere un articolo in modo che chi abbia la stessa tua domanda, trovi già la risposta nel sito (spero di riuscire a scrivere l’articolo e pubblicarlo entro questa settimana). Per la tua seconda domanda invece posso darti una risposta immediata eccola:
          -Quando registri un dominio, devi vedere se l’hosting che te lo ha fornito, ti ha fornito anche la possibilità di creare indirizzi email (di solito quasi tutti i siti di hosting danno questa possibilità), quindi vai nei dettagli dell’hosting che hai acquistato e vedi se è prevista la possibilità di creare indirizzi email. Se hai la possibilità di farlo, devi effettuare l’accesso nel sito dal quale hai acquistato il tuo dominio e recarti nel pannello di controllo, qui dovrai cercare una sezione email/creazione email o alias di posta e dovresti trovare lì stesso la procedura per creare un indirizzo email. Poi logicamente le procedure cambiano a seconda del sito di hosting, ma sono abbastanza simili ed intuitive!

  2. Ciao Daniele, Grazie per la risposta tempestiva!
    Visto che sei così efficente ti chiedo un consiglio.
    Sto valutando diversi fornitori di hosting e quindi, non parlando “computerese”, leggo blog, articoli e affini per capire come mi devo comportare…
    Per un sito con le caratteristiche che ti ho scritto nel precedente commento è meglio un server generico o un server dedicato?
    Ho letto inoltre qualcosa relativo alla gestione DNS…cos’è? è necessaria?
    Per avere un sito visibile su google e motori di ricerca simili, basta registrare il dominio e creare il sito con WordPress o simili?
    Illuminami.

    Per favore indicami dove troverò l’articolo che scriverai, sono molto curioso!

    • Ciao Stefano, per cominciare va bene un hosting condiviso, non ha senso partire con una ferrari quando stai ancora prendendo la patente. Per la gestione del dns tu non ti devi preoccupare, fa tutto l hosting in automatico, tu devi solo acquistare il dominio ed installare wordpress multilingua che ti spiegherò nel nuovo articolo che potrai trovare nel menù wordpress tra qualche giorno, se ti va aggiungimi seguimi su facebook così magari ti contatto personalmente quando pubblico l articolo, a presto 🙂

  3. Ciao Daniele,
    finalmente, dopo aver passato una settimana sui contenuti da mettere nel mio futuro sito, sono arrivato al momento di passare all’azione.
    Sto valutando i servizi di hosting, tu tra server plan e aruba cosa mi consigli?

  4. scusa la domanda… perchè?
    Leggendo qua e la sul web mi pare di aver capito che è meglio cercare hosting nel proprio stato per “rendere più veloce la risposta del sito” e per avere meno problemi con il servizio di assistenza telefonico.
    ti faccio questa domanda perchè vorri fare le cose perbene dall’inizio, mi importano relativamente i costi, mi interessa molto di più la qualità del prodotto/servizio che devo acquistare.

    • Per cominciare anche uno italiano va benissimo, il fatto della risposta del sito é vera in parte perché ci sono molti metodi per diminuirla, cmq li scoprirai in seguito, l unica cosa é che a parità di prezzo gli hosting stranieri forniscono servizi di qualitá maggiore

      • Ciao Daniele,
        hai avuto la possibilità di scrivere l’articolo sulla creazione di un sito multilingua usando wordpress? Se si, dove lo trovo?
        mi sapresti dire dove posso trovare un manuale di wordpress 3.9, possibilmente in italiano?
        Grazie per l’aiuto in anticipo!

        • Allora stefano la soluzione migliore per un sito multilingua è WPML basta cercare su google e trovi decine di articoli su come funziona, è a pagamento( essendo un servizio altamente professionale) non ho mai avuto modo di utilizzarlo perciò non posso aiutarti ma trovi tranquillamente molti articoli. Per il funzionamento di wordpress 3.9 è semplicissimo, installalo e fai pratica tu stesso, guarda video su youtube, leggi articoli e sperimenta, è questo il miglior modo di imparare. Comunque se non hai competenze nel settore, partire con un sito multilingua lo vedo un po difficile perciò installati wordpress e familiarizza con esso, poi fai un passo avanti a poco a poco. Oppure puoi acquistare un videocorso su wordpress, se sei interessato, fammelo sapere che te ne segnalo uno interessante.

  5. Wpml è il miglior plugin per creare siti multilingua, per progetti non troppo complessi va bene anche polylang

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Facebook

Twitter

Google Plus