47 Fondamentali Consigli SEO Da Seguire
Home » Seo » 47 Consigli SEO Per Indicizzare Il Tuo Sito

47 Consigli SEO Per Indicizzare Il Tuo Sito

 

consigli-seoIn diverse occasioni ti ho parlato dell’importanza della SEO per dare una spinta al tuo blog. Senza la SEO la maggior parte dei blog sono destinati a fallire, è una linfa vitale che sostiene e porta avanti il tuo sito, ecco perchè è importante conoscere questi consigli SEO che sto per elencarti.

Purtroppo questa non è una materia facilissima da comprendere, ma se la incominci a praticare con successo, noterai un enorme cambiamento positivo nelle tue visite. E’ per questo che ti consiglio di leggere attentamente tutti gli articoli sulla categoria SEO che scrivo. Ad oggi questo sito riceve l’80% del traffico proveniente dalla SEO.

In questo post cercherò di  indirizzarti verso le principali regole e tecniche di indicizzazione da praticare per ottenere successo in questo ambito. Come già saprai, Google per determinare il posizionamento di un link sul proprio motore di ricerca, effettua un’analisi completa del tuo sito, prendendo in considerazione moltissimi fattori, il cui numero è sconosciuto.

In questo articolo voglio darti i 47  più importanti consigli SEO che ti abbiano mai dato.

I 47 Più Importanti Consigli SEO Per Indicizzare Il Tuo Blog

1. Inserisci La Keyword Nei Posti Giusti

Prima ancora di scrivere un articolo, pensa alla keyword che utilizzerai ed assicurati di inserirla nel titolo del tuo post, nell’ url, tra i tag h1 e h2, tra il testo in grassetto, all’inizio ed alla fine dell’articolo, come ancora in un link, nel tag alt dell’immagine, ed ovviamente nei metatag keyword, description e title. Assicurati che il tuo articolo sia di qualità ed incentrato sulla tua keyword.

2. Utilizza Attivamente I Canali Social

Non utilizzare i Social solo per pubblicare il tuo nuovo articolo, ma condividi giornalmente informazioni/link utili ed interessanti per la tua nicchia, cercando di instaurare un rapporto personale con i tuoi visitatori, invitandoli all’azione e presentandoti come una persona comune.

3. Latent Semantic Indexing

Non limitarti a citare solamente la tua parola chiave principale nel tuo articolo, ma utilizza keyword correlate e sinonimi.

4. Utilizza Il Plugin SEO By Yoast

Con questo plugin indispensabile, avrai una marcia in più per seguire le regole base SEO da rispettare nella redazione di un post. Per approfondire l’argomento visita questo articolo di SOS-Wordpress.

5. Ottimizza Il Tempo Di Caricamento Del Tuo Sito

Ecco uno tra i più importanti consigli SEO. Avere un sito con un tempo di caricamento basso è fondamentale, se vuoi scoprire come fare leggi questo articolo che ho scritto:  come aumentare la velocità del tuo sito.

6. Contenuti Originali

La cura per i contenuti è un dettaglio da non sottovalutare, è importante pubblicare sempre e solo contenuti originali e mai copiati da altre fonti.

7. Utilizzo dei Strumenti pert Webmaster

Questa è una delle primissime cose da fare quando si crea un nuovo sito web. Segnalare il sito a Google tramite i Strumenti Per Webmaster.

8.Utilizzo di Google Analytics

Analytics ci aiuta ad analizzare la quantità e la qualità dei nostri visitatori. Esso dispone di molte funzionalità avanzate, ma il suo principale lavoro è prendere nota degli accessi al nostro sito, così che possiamo visualizzare se abbiamo avuto un incremento o decremento nelle visite.

9. Backlink di qualità

Non importa avere migliaia di backlink di scarsa qualità sparsi per il web, ne bastano pochi ma buoni. Attenzione ai tuoi backlink, ultimamente sono considerati un fattore di penalizzazione molto preso in considerazione da Google.

10.Collega i tuoi Articoli tra loro

Avere un buon linking interno farà la differenza tra un sito ben ottimizzato, i cui visitatori permangono ed uno dalle “visite ballerine”.

11. Ottimizza Le immagini

Ricorda sempre di ottimizzare le immagini inserendo nel tag alt la keyword, e far si che il loro peso non sia eccessivamente elevato, guarda: come ottimizzare le immagini per il web con photoshop.

11. Pubblica Costantemente

Pubblicare molto saltuariamente, vanificherà tutti i tuoi sforzi per far percepire il tuo sito come una vera forza da Google. Pubblica almeno 3 articoli la settimana, aiutandoti con un piano editoriale.

12. Fai Guest Post

Ricorda di praticare il  Guest Posting nei siti di maggiore successo corrispondenti alla tua nicchia. Questo aumenterà ad affermare la tua autorevolezza e contemporaneamente avrai un buon link.

13. Utilizza il protocollo https

Molto recentemente sono stati effettuati studi da persone esperte del settore, ed è stato rivelato come il protocollo https rientri tra uno dei tanti fattori presi in considerazione da google al fine di determinare il ranking di un sito.

14.Utilizza Spesso Gli Elenchi puntati nei Tuoi Post

Questo contribuirà a dare una maggiore scorrevolezza ed ordine nei tuoi contenuti. Aumentando le probabilità che il lettore continui a leggere l’articolo per intero.

15. Utilizza le pagine chi siamo e contatti

Queste pagine sono un must per qualunque sito, esse migliorano la navigabilità del sito e l’approccio col visitatore.

16. Utilizza il giusto permalink

Si discute spesso su quale sia la migliore struttura dei link da adottare, io come molti utilizzo questa: sito.com/nome-articolo . Ti consiglio di fare lo stesso. Migliorerai l’indicizzazione di link (Nota che questa modifica va fatta quando il sito è appena creato, se la si modifica dopo che abbiamo già pubblicato diversi articoli, occorre fare il redirect manuale di ogni singolo link precedente)

17. Fai citare il tuo sito a siti importanti della tua nicchia

Come dicevo prima questo può essere fatto sia con il guest post, con le interviste, o facendoti citare naturalmente per le tue abilità o doti in un determinato settore.

18. Non fare abuso di redirect 301

Il redirect 301 è il tipo di redirect più tollerato da Google, tuttavia avere un numero di redirect 301 molto elevato, può essere considerato un fattore penalizzante nei confronti del SEO.

19. Circonda il lin di testo descrittivo

Quando inserisci un link in un tuo articolo è buona norma che il link sia circondato da testo descrittivo, questo aiuterà Google a capire che il link ha a che fare con il testo e verrà attribuito ad esso un valore migliore.

20. Evita lo scambio o l’acquisto di link

Questa era e purtroppo continua ad essere una delle maggiori strategie di link building, che porta più danni che benefici.

21. Il numero di parole contenute in un post

Un articolo ottimizzato lato SEO non dovrebbe contenere meno di 600 parole.

22. Diminuisci la frequenza di rimbalzo

Puoi analizzare la frequenza di rimbalzo da Google Analytics e ridurla analizzando il comportamento dei tuoi visitatori, a  tal proposito ti segnalo un software molto utile che puoi provare anche in versione demo >> Inspectlet <<.

22. Togli tutti i link non funzionanti

Puoi e devi costantemente analizzare i tuoi link e correggere quelli non funzionanti. Puoi farlo con un plugin per WordPress chiamato Broken Link Checker.

23. Fai in modo di avere molti commenti in ogni post

L’arte di suscitare molti commenti da parte dei lettori non è da tutti, ma puoi imparala studiando approfonditamente il copywriting e le tecniche di comunicazione. Questo avviene in maniera spontanea se il contenuto è di elevata qualità.

24. Età del sito pagina o link

Maggiore è l’età di un link, sito, maggiore sarà tale autorevolezza.

25. Localizzazione dei link

E’ meglio inserire i link negli articoli che nel footer, header, widget o aumenteremo le probabilità di essere penalizzati.

26 Essere Citati da siti con estensione .edu .gov

Benchè risulti difficile ricevere backlink da questi siti, è un importante fattore pur sempre meglio da conoscere.

 27.  Crea contenuti al passo coi tempi

Per far questo puoi frequentare i siti più importanti della tua nicchia, o utilizzare alcuni servizi come google alert, google news, google trend ecc.

28. Utilizza i tag nofollow ma non troppo o potresti essere penalizzato

Sappiamo che il tag nofollow serve per comunicare a google di non prendere in considerazione ai fini dell’indicizzazione quel link. Questo tag viene spesso utilizzato quando si cita una fonte non sicura o non pertinente al contenuto. Capisci bene che avere molti link di questo tipo, equivale a dire a google che stiamo segnalando ai nostri utenti risorse di dubbia entità.

29 Crea una blogging box, un glossario o una lista di FAQ

Puoi migliorare la struttura di link interna e il tempo di permanenza del visitatore creando una blogging box, una sezione di FAQ o un glossario di termini inerenti alla tua nicchia di mercato.

30. Assicurati che il tuo sito sia responsive

Oggi il traffico proviene in misura sempre maggiore da smartphone e tablet ed è destinato a superare quello proveniente da PC, avere un sito ottimizzato per tali dispositivi è davvero importante. La maggior parte dei temi in commercio oggi hanno attiva già la funzione responsive che permette una corretta visualizzazione da tutti i tipi di dispositivi.

31. Tieniti aggiornato ogni volta che cambia l’algoritmo di google

Bisogna sempre stare al passo con i tempi e pronti ad approfittare degli ultimi aggiornamenti rivelati da Google. Ti informerò personalmente quando escono nuovi aggiornamenti, puoi seguire inoltre alcuni blog che affronteranno l’argomento in maniera più approfondita come: tagliablog, search engine land, moz e molti altri.

32 Evita troppi link di affiliazioni

Quasi tutti utilizzano le affiliazioni, in qualche modo dovremo pur guadagnare qualcosa noi blogger, ma è bene che gli articoli che trattano affiliazioni siano pochi rispetto a quelli dell’argomento centrale del nostro sito. Anche se ci sono molti siti che si basano solo sulle affiliazioni sappi che potrebbe essere considerato come fattore penalizzante.

33. Non Utilizzare URL troppo lunghi

Search Engine Journal ha verificato che un eccessiva lunghezza degli URL può portare ad un calo di posizioni nella  SERP di Google.

34. Utilizza una Grammatica e Sintassi impeccabili

Tra i fattori più importanti che determinano il posizionamento, rientra sicuramente questo. Assicurati ogni volta che scrivi un testo, che non contenga errori di scrittura o sintassi. Puoi utilizzare alcuni correttori grammaticali online, ce ne sono tantissimi.

35. Non Focalizzarti troppo sulla keyword density

Una volta era ritenuto un fattore di fondamentale importanza, adesso serve a Google solo per capire l’argomento chiave del contenuto.

36. Evita troppa Pubblicità nei contenuti above the fold

Non inserire troppe unità pubblicitarie nella parte del sito above the fold. Verresti percepito come un sito il cui scopo è quello di fare soldi e non dare valore, verresti sicuramente penalizzato.

37. Non eccedere con l’ottimizzazione

Rientra anche questo nei consigli SEO . Lo so che può sembrare un paradosso, ma questo è uno di quei casi in cui il troppo perfezionismo guasta. Una della penalità introdotte da google panda è quella dovuta a pagine troppo ottimizzate per una singola parola chiave.

38. L’importanza di Google Plus

Benchè siano molte le leggende in giro secondo cui utilizzando i prodotti di casa google migliori l’indicizzazione, questa è una delle eccezioni da considerare. Google Plus sta crescendo molto ultimamente, e rientra sicuramente tra i social da utilizzare per migliorare il proprio posizionamento.

39. Fidelizzare i Propri Visitatori

Far si che un visitatore torni più volte sullo stesso sito o pagina, può comportare un incremento di rilevanza sulla SERP. Perchè verremmo percepiti come sito autorevole ed utile per i visitatori. Ti segnalo ancora una volta questo interessante software che puoi aiutarti in questo compito: vedi Inspectlet.

40. I Link In firma sui Forum Non hanno più molta importanza

Per colpa dello spam spasmodico da parte di molte persone, Google è stata costretta a diminuire la rilevanza di tale fattore.

41. Utilizza I MicroDati/Rich Snippet con Schema.org

Uno che rientra doverosamente tra i consigli SEO ,  è quello di utilizzare i microdati che puoi studiare sul sito schema.org può farti avanzare in SERP superando chi non li utilizza, pubblicherò a breve un articolo nel quale ti insegnerò ad attivarli per il tuo sito. Continua a Seguirmi.

42. Backlink con Basso Loading Time

Ricevere un link da un sito che impiega parecchio tempo a caricare può penalizzare il nostro sito, al contrario invece può portare beneficio in termini di ranking essere linkati da un sito sì autorevole ma che sia ottimizzato con un basso tempo di caricamento.

43. Diversifica il tipo di link

Avere Tanti link provenienti dai commenti ad esempio è sinonimo di spam, assicurati di ricevere link sia da forum che blog, è fondamentale che la maggior parte provengano da articoli ben scritti.

44. Assicurati che i tag title,description non superino i caratteri consigliati da SEO By Yoast

Questi dati vengono visualizzati nello Snippet che supporta un certo numero di caratteri oltre il quale si visualizzeranno dei puntini …. lasciando capire che non siamo stati in grado di sintetizzare nei caratteri richiesti il contenuto della nostra pagina web.

45. Quando Registri il dominio fa si che la keyword principale sia contenuta in esso

Se vuoi posizionarti sui motori di ricerca per una keyword in particolare è essenziale che essa sia contenuta nel nome dominio.

46. Aggiorna spesso il tuo sito ed i tuoi contenuti

Tornare spesso a modificare e rendere attuali vecchi argomenti, riadattandoli e sarai premiato da Google per la tua attività.

47. Il Numero DI Iscritti Ai Feed Rss

Avere un consistente numero di persone iscritte ai Feed significa essere seguiti ed apprezzati dalle persone, qualsiasi tipo di interazione e contatto con i nostri visitatori, aumenta la forza del nostro sito/brand.

 

Conclusione Lista Consigli SEO

Bene, ho terminato la lista dei miei consigli SEO. Spero che possa prendere spunto da questa lista per migliorare sensibilmente l’aspetto dell’indicizzazione del tuo sito. Ti sarei molto grato se condividessi questo articolo come segno di ringraziamento per il tempo che impiegato nella sua preparazione. Ti auguro di scalare le SERP in fretta 🙂 . Continua a seguirmi e tieni a mente questa lista di consigli SEO, aggiungila ai preferiti, condividila, torna a visitarla quando ne avrai bisogno.

 

About Daniele

Mi chiamo Daniele, ho ottenuto la qualifica di webmaster, frequentando un corso che mi ha fatto appassionare grandemente al mondo del web. Mi piace imparare ogni giorno cose nuove, e vedere come le novità influenzano i nostri modi di vivere. Appassionato di SEO - Wordpress - Web Marketing.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Facebook

Twitter

Google Plus